Categoria | Scienza e Tecnologia

Scienza responsabile

Pubblicato il 02 novembre 2018 da redazione

OpenScience

 

La Commissione europea afferma “Affinché la scienza aperta diventi una realtà, i ricercatori hanno bisogno di un’adeguata formazione delle competenze disciplinari e dello sviluppo professionale in tutte le fasi della carriera di ricerca.” (EC 2017) Tuttavia, l’attuale situazione di formazione per i ricercatori all’inizio della carriera spesso non è soddisfacente. Mentre alcuni studenti di dottorato hanno accesso a una formazione interna dedicata, altri non vi accedono. Inoltre, “gli standard di formazione sono molto variabili tra istituzioni e gruppi di ricerca” (McDowell et al., 2015, p.8).

Per iniziare un “cambiamento affidabile” (Farnham et al., 2017) è necessario l’accesso a una formazione adeguata che fornisca conoscenze sulla “condotta responsabile delle capacità di ricerca e di pensiero critico” (McDowell et al., 2015). Di conseguenza, vi è una forte domanda di formazione scientifica aperta di qualità. Il numero significativo di ricercatori che prendono parte ai corsi di formazione faccia a faccia di FOSTER dimostra che i ricercatori sono desiderosi di sfruttare le opportunità di formazione messe a loro disposizione. Ciò è in contrasto con l’opinione espressa dalle Scuole di specializzazione che i cataloghi dei curricula sono già in overbooking, o nei casi estremi la convinzione che Open Science e la sua rilevanza per la riproducibilità è una tendenza temporanea che passerà.

 

Modellare il futuro della scienza (aperta)

focus_openscience

Spesso caratterizzato dalla “pressione di pubblicare” e “una cultura di iper-competitività”, l’attuale sistema accademico ostacola la collaborazione, la creatività e la volontà di assumersi dei rischi (McDowell et al., 2015). Riconoscendo queste potenziali conseguenze, i ricercatori delle prime fasi della carriera vedono il proprio ruolo nell’agire per plasmare il futuro della cultura e della pratica scientifica (McDowell et al., 2015). I ricercatori della carriera iniziale hanno ripetutamente sottolineato che si stanno sforzando di realizzare un cambiamento culturale nella ricerca. Farnham et al. Il 2017 promette addirittura “di essere la prima generazione che trasmetterà i principi e la mentalità di Open Science alla prossima generazione”.

Al contrario, il recente rapporto della CE mostra che c’è ancora confusione tra i ricercatori sul significato di Open Science in termini pratici (EC 2017, p.4). Processi bottom-up avviati da studenti o ricercatori, ad es. Gli uffici verdi o la Marcia per la scienza possono stimolare la consapevolezza e il movimento nelle comunità di ricerca. Tuttavia, oltre alla dedizione dei ricercatori all’inizio della carriera alla Open Science, tutte le parti interessate devono intensificare gli sforzi per contrastare la mancanza di trasparenza e ottenere un cambiamento reale e duraturo. In particolare, le Research Performing Organizations (RPO) hanno un ruolo chiave da svolgere nel supportare Open Science e nel riconoscere gli sforzi di coloro che si impegnano con Open Science. Possono avviare un passaggio dalla quantità alla qualità implementando impostazioni di governance adattate.

 

Colmare il divario di formazione Open Science

OpenScience_2

“Il momento ideale per costruire questi set di abilità [Open Science] è all’inizio della carriera di ricerca, quando la formazione strutturata di giovani ricercatori offre l’opportunità ideale per incorporare una formazione standardizzata […] nei curricula esistenti” (Farnham et al., 2017).

La tabella di marcia FOSTER per l’attuazione delle pratiche di Open Science Training negli istituti di ricerca delinea tre modi chiave e le azioni pratiche che possono essere intraprese dagli RPO al fine di sostenere la transizione verso la scienza aperta (cfr Brinken et al., 2018).

In primo luogo, gli RPO possono promuovere il cambiamento sostenendo l’acquisizione e l’apprendimento delle competenze. Fare i preparativi per il cambiamento in tutte le fasi della carriera è la chiave per raggiungere ricercatori senior e junior.

In secondo luogo, possono garantire l’accesso a materiali e corsi di formazione che consentono l’apprendimento e il cambiamento. I ricercatori hanno bisogno di infrastrutture, supporto e tempo per implementare i principi di Open Science nelle loro pratiche di ricerca quotidiane. Per supportare questo sviluppo, gli RPO possono integrare i contenuti Open Science nella formazione dei ricercatori su base regolare e standardizzata. Tra gli argomenti di Open Science, come la crisi di replica e gli esercizi di pre-registrazione nei curricula di laurea, come è stato fatto per esempio dal Dipartimento di Psicologia dell’Università di Göttingen, dimostra come questo possa apparire nella realtà (buone pratiche).

Infine, gli RPO possono motivare il cambiamento verso l’Open Science fornendo riconoscimento e ricompensa per coloro che mettono in pratica la Open Science e altre “soft skills”. Open Science è un importante metodo di trasferimento delle conoscenze in un’economia e una società basate sulla conoscenza e la CE sta già ponendo la sfida agli RPO di trovare soluzioni per una migliore formazione per le “capacità di innovazione della ricerca” dei ricercatori della prossima generazione (SWAFS-08- 2019).

I ricercatori e gli studenti hanno maggiori probabilità di dare priorità alle capacità di apprendimento ritenute rilevanti per la loro carriera. Pertanto, premiare le pratiche di Open Science nei processi di assunzione e valutazione e l’assegnazione di corsi di formazione con certificati formali, è un passo importante per promuovere l’implementazione pratica di Open Science. Per affrontare questi problemi, iniziative come il progetto FOSTER e il MOOC di Open Science rafforzano l’offerta formativa di Open Science e colmano il divario formativo esistente. Oltre a fornire accesso alla formazione online e faccia a faccia, queste iniziative creano e rafforzano anche reti e comunità di pratica. Ad esempio, FOSTER riunisce una comunità emergente di formatori di Open Science e sostiene le loro attività, ad es. Con il manuale di formazione Open Science.

Migliorando la consapevolezza generale di Open Science e dei suoi benefici, e aumentando la capacità dei ricercatori di praticare la Open Science, c’è attualmente una reale opportunità di gettare i semi di un cambiamento reale e duraturo.

 

Riferimenti
Gruppo di lavoro CE sull’istruzione e le competenze nell’ambito di Open Science. “Fornire ai ricercatori le capacità e le competenze di cui hanno bisogno per praticare Open Science.” (2017): Web: 21 giugno 2018. https://ec.europa.eu/research/openscience/pdf/os_skills_wgreport_final.pdf
Farnham, Andrea et al. “I primi ricercatori di carriere vogliono scienza aperta”. Genome Biology 18 (2017): 221. PMC. Web. 21 giugno 2018. (doi: 1186% 2Fs13059-017-1351-7)
Brinken, Helene et al. “Tabella di marcia per l’attuazione di pratiche di Open Science Training in istituti di ricerca.” (2018): Web. 21 giugno 2018. (doi: 5281 / zenodo.1209175)
McDowell, Gary S. et al. “Modellare il futuro della ricerca: una prospettiva dei giovani scienziati” [versione 2; arbitri: 2 approvati]. F1000Research (2015): 3. 291. Web: 21 giugno 2018. (doi: 12688 / f1000research.5878.2)
Open Science MOOC. opensciencemooc.eu/rationale
Schmidt, Birgit et al. “Intensificare la formazione scientifica aperta per la ricerca europea”. Pubblicazioni (2016): 4. 16. Web: 21 giugno 2018. http://doi.org/10.3390/publications4020016

– “Il portale FOSTER è una piattaforma di e-learning che riunisce risorse di formazione di qualità per coloro che hanno bisogno di saperne di più sulla scienza aperta, o che hanno bisogno di sviluppare strategie e abilità per attuare pratiche scientifiche aperte nei loro flussi di lavoro quotidiani. Riunisce una crescente raccolta di materiali di formazione per soddisfare le esigenze di molti utenti diversi, dai ricercatori della carriera, ai gestori di dati, ai bibliotecari, ai finanziatori e alle scuole di specializzazione. “(Schmidt et al., 2016)

– Questo MOOC è progettato per aiutare a fornire a studenti e ricercatori le competenze di cui hanno bisogno per eccellere in un moderno ambiente di ricerca. Riunisce gli sforzi e le risorse di centinaia di ricercatori e professionisti che hanno dedicato tutto il loro tempo e la loro esperienza a creare una piattaforma comunitaria per aiutare a far avanzare la ricerca. “(Open Science MOOC)

Lascia un commento

Advertise Here

Foto da Flickr

Guarda tutte le foto

Advertise Here

LINK