Categoria | Europa, Primopiano

Resilienza, deterrenza, difesa, sicurezza informatica e privacy.

Pubblicato il 27 aprile 2019 da redazione

Cyberwatching meeting, 04 June 2019, Brussels.

Cyberwatching.

 

Con la fine di Orizzon 2020, la Commissione Europea (CE) dovrà  intraprendere ulteriori passi, su questioni chiave e tecnologie emergenti, capaci di garantire continuità alla qualità europea in termini di sicurezza informatica.

Attraverso piccole sessioni interattive e discussioni aperte, Cyberwatching, quest’anno offre una piattaforma di progetti che possono contribuire al dialogo in atto sulle politiche di sicurezza. Il risultato finale fornirà alla Commissione Europea una serie di raccomandazioni su come portare avanti la sicurezza informatica europea e quali dovranno essere gli elementi strategici chiave per ottenerla. 

A questa importante piattaforma di confronto vi partecipano Accademie, ricercatori, innovatori, piccole e medie imprese dell’ICT, associazioni di piccole e medie imprese, responsabili politici e agenzie di finanziamento, che intendono nell’insieme capire quali saranno le priorità e le sfide future nell’ambito della sicurezza e della privacy informatica.

L’iniziativa, che si rivolge soprattutto ai soggetti con progetti già attivi nell’ambito dell’Unità H1 Cybersecurity and Privacy, è aperta a tutti e la partecipazione è gratuita.

Ricca di progetti e consorzi CE l’evento si prepara ad essere, per il suo mix di partecipanti, un’importante occasione di incontro per tutta la Comunità Cyber europea.

 

Programma: https://www.cyberwatching.eu/news-events/events/brussels-second-cw-concertation-meeting-04062019

per registrarsi: http://cyberwatching.eu/4-june-2019-concertation-meeting-brussels-registration

 

Linkografia

https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home

https://www.garanteprivacy.it/regolamentoue

https://www.garanteprivacy.it/temi/cyberbullismo

Lascia un commento

Advertise Here

Foto da Flickr

Guarda tutte le foto

Advertise Here

LINK